Tempo di lettura: 2 minuti

La musica e la pratica musicale vengono spesso utilizzate, sia nel mondo dello spettacolo che nella vita quotidiana, per educare le masse.

Come abbiamo potuto vedere nell’articolo precedente, la musica ha una funzione sociale che riguarda, soprattutto, la comunicazione. Questa si suddivide poi in diverse in diverse declinazioni in base all’utilità. Se abbiamo visto come la musica viene utilizzata come mezzo di comunicazione dalle masse, oggi vediamo un altro suo fine: l’educazione.

La musica viene spesso usata per educare.

Capita spessissimo che, per esempio, nei dibattiti politici venga utilizzata la musica per trasmettere le idee. Si ricordi la proclamazione di Biden come Presidente degli Stati Uniti dove Jennifer Lopez, nella sua esibizione, ha cantato “Una nación, bajo Dios, indivisible, con libertad y justicia para todos!”, letteralmente “una nazione, sotto Dio, indivisibile, libertà e giustizia per tutti”. Una scena molto forte, reduce delle proteste riguardanti il Black Lives Matter. Ancora una volta la musica viene utilizzata come mezzo per ribadire e trasmettere idee al pubblico – in quel caso mondiale – che stava difronte.  Il 2020 guarda caso è stato anche l’anno della musica di protesta: artisti appartenenti a stili diversi, background opposti, hanno utilizzato la musica per esprimere il dolore, la rabbia e la solidarietà alle persone di colore.

protesta BLM

Ad un altro polo della musica utilizzata come mezzo di educazione possiamo trovare, ovviamente, la scuola. La pratica musicale è infatti fondamentale per la crescita sociale e culturale di una persona. Il fatto di dover collaborare con altre persone, condividere idee, imparare dagli e con gli altri, sono tutte attività che aiutano a far crescere le relazioni, il senso di comunità all’interno di ciascuno di noi. E non solo perché impegnarsi, fallire, riprovare, realizzarsi servono invece a far crescere una persona come tale. Non è infatti un caso che Abreu e il sistema da lui promosso salvarono la vita a milioni di vite proprio grazie alla musica e alla pratica musicale. Questa diventa quindi soggetto di altre discipline come la pedagogia o la terapia che, insieme all’educazione, vanno ad aggiungersi al bagaglio culturale di una persona.

Questi sono solo due esempi di come la musica viene utilizzata come mezzo di comunicazione per educare e condividere idee con le persone che si hanno di fronte. La musica, che comprende anche la pratica musicale, serve infatti per crescere e diventare più consapevoli del mondo e del periodo storico in cui viviamo, problemi, rivoluzioni, richieste d’aiuto e di uguaglianza inclusi.