occhio al Palissandro protetto: blocco alle importazioni di strumenti musicali

DISMAMUSICA HA ORGANIZZATO DUE IMPORTANTI
WORKSHOP INFORMATIVI 
IN DATA
1 MARZO E 7 NOVEMBRE 2017
 

Background - che cos'è CITES

CITESLa Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (Cites) è nata per controllare il commercio di animali e piante.
Lo sfruttamento commerciale è infatti una delle cause principali dell’estinzione e rarefazione in natura di numerose specie. Cites è entrata in vigore in Italia nel 1980 ed è attualmente applicata da 178 Stati. In Italia è affidata a tre Ministeri: Ambiente, Sviluppo economico e Politiche agricole alimentari e forestali.

Novità 2017

CITESIl 2 gennaio 2017 sono divenute operative le nuove liste Cites
di legni protetti, vietati o soggetti a tracciatura. I nuovi elenchi
hanno messo in allarme il settore degli strumenti musicali
che è coinvolto dalla nuova procedura.

Le procedure per l’importazione di strumenti contenenti i legni
ora inclusi nell’Allegato B (Appendice II negli elenchi internazionali) sono cambiate.

Le novità sono molte e l’importazione e commercializzazione
di questi strumenti comporterà due svantaggi:

  • più onerosa in termini economici
  • maggiore tempo per l’espletamento
    delle nuove e complesse procedure burocratiche.
Soggetti interessati
Le nuove procedure riguardano l’intera filiera del settore: produttori, distributori, grossisti di legni, dettaglianti e persino i consumatori.

Si tratta quindi di un profondo cambiamento che coinvolge l’intera industria dello strumento musicale. E il nostro settore non è ancora preparato.

Controlli
CITESDall’1 gennaio 2017 il Corpo Forestale è stato incorporato nell’Arma dei Carabinieri.
Questo passaggio, unito alle discussioni in materia ancora aperte in ambito comunitario, sta creando una difformità di comunicazione dai vari uffici locali che non hanno ancora ricevuto disposizioni definitive dal Ministero dell’Ambiente.

[!]Attenzione: alcuni distributori non stanno fornendo i certificati di cessione ai fini CITES per lo stock presente nei loro magazzini
al 31/12/2016

Domande frequenti
  • È necessario certificare il proprio stock al 31/12
    come accade, per esempio, in Germania?
  • È necessario fornire un certificato quando si commercializza
    uno strumento presente in magazzino “ante Cites”?
  • Chi rilascia i certificati? È ammessa un’autocertificazione?
  • Chi rilascia la licenza d’importazione? Il Ministero dello Sviluppo Economico? Il Ministero dell’Ambiente? Il Cites?
  • Quali documenti servono per ottenere la licenza?
  • Quanto dura la licenza?
  • La licenza ha dei limiti di quantità?
  • La commercializzazione nella Repubblica
    di San Marino è un’esportazione?
Dismamusica
DISMAMUSICA | Newsletter | 2-2017Dismamusica ha attivato immediatamente tutti i suoi canali di informazione e una rete di professionisti per fornire ai propri associati le linee guida utili ad evitare le pesanti sanzioni previste per chi, soggetto a un controllo, non risultasse in regola.

Per gli associati è stato approntato un vademecum con il dettaglio delle procedure, già rivisto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

A breve verrà completato con la parte riguardante la vendita al pubblico
e l’adeguamento da parte del consumatore finale..